Maggio 13, 2021

Perché oggi in Italia stanno tutti cercando su Google la parola «brasiliani»

By admin

Oggi molti italiani stanno cercando su Google la parola brasiliani. I numeri sono impressionanti e, almeno noi, non riusciamo a capire perché. Le cronache della giornata riportano il calo dei contagi di Covid (finalmente!) grazie anche alla campagna di vaccinazione, l’auto quarantena dalle interviste televisive del professor Galli che giura di rimanere lontano dal video per almeno quindici giorni, il programma di apertura delle attività da qui all’estate che ci fa ben sperare in un futuro prossimo più vivibile e poi, purtroppo la guerra (sì ci sembra proprio una guerra, inutile giocare con le parole) tra Israeliani e Palestinesi nella Striscia di Gaza. E ancora, la studentessa che si è beccata ben sette dosi di vaccino in una botta sola, il nuovo record italiano sui 100 metri del corridore Jacobs, il solito Elon Musk che non vuole più essere pagato in bitcoin, Messner che si sposa per la terza volta (e chissà se inviterà lo Yeti) ma, niente notizie sul Brasile, sui brasiliani o cose riconducibili a questa ricerca.

Perché stiate cercando in così tanti compulsivamente la parola brasiliani rimane un mistero.

Un bel mistero che avremmo voluto svelare ma che, evidentemente, non possiamo far altro che cavalcare senza vergogna proponendovi le cose brasiliane più particolari che siamo riusciti a trovare online per voi e, come al solito, dove comprarle.

Allora cominciamo?

Le mitiche noci brasiliane

Se non le avete mai assaggiate, dovete farlo. Le vere mitiche Noci Brasiliane. Noi le compriamo sempre in questa confezione da un chilo che oltre ad essere conveniente dal punto di vista economico è sufficiente ad accontentare tutta la redazione durante i lunghi pomeriggi di ricerca di cose da farvi comprare. In ogni caso potreste optare anche per le confezioni da 100 grammi anche se, ne siamo sicuri, dovrete aprirne più di una per volta perché una volta assaggiate una tira l’altra.
Abbiamo scelto per voi un prodotto biologico, equo e solidale e sostenibile per la preservazione della foresta pluviale amazzonica.
Oltre a essere buonissime sono anche un’ottima fonte di fibre e selenio… insomma difetti non ne hanno.
Se avete già l’acquolina in bocca potete acquistarle cliccando qui, non ve be pentirete!


Bandiera da scrivania

Se invece ciò che cercavate disperatamente su google era una bandiera del Brasile per abbellire la vostra scrivania di casa o semplicemente per poterla guardare nelle lunghe sessioni di smart working per rimpiangere i tempi in cui avreste potuto prendere un aereo e volare a Sao Paulo do Brasil per una vacanzetta veloce, ecco: ve l’abbiamo trovata.
Elegante, piccola e decisamente più economica del biglietto aereo che avreste voluto acquistare.
Compratela immediatamente cliccando qui.


Dizionario di Brasiliano

Se invece la vostra vacanza in Brasile è più di un sogno e la state pianificando davvero allora potreste approfittare della temporanea impossibilità di varcare i confini nazionali per prendere confidenza con la lingua del posto acquistando un buon dizionario di brasiliano.
Questo, in particolare, è un buon compromesso tra un piccolissimo dizionario tascabile e un gigantesco dizionario che aumenterebbe esageratamente il peso della valigia. In più contiene ben sessanta pagine di frasi utili a una conversazione in lingua. Le domande tipiche e tutta la fraseologia che serve a comunicare con la popolazione locale.
E poi sui dizionari la casa editrice Avallardi è un sinonimo di qualità.
Questo è il link giusto per acquistarlo.


Berimbau

Se poi volete fare proprio sul serio allora potreste comprare questo bellissimo Berimbau, lo strumento tipico brasiliano che avete sentito mille volte nella bossa nova e nel samba e che accompagna i capoeristi nei loro acrobatici incontri.
Non servono dieci anni di conservatorio per imparare a suonarlo, con un po’ di pratica e pazienza si possono ottenere ottimi risultati in poco tempo. Certo, bisogna avere un po’ di senso del ritmo e dei vicini di casa particolarmente pazienti.

Se non avete idea di come suoni sentite qua:

Bello no?
Noi ne abbiamo appena acquistato uno cliccando qui.


Bracciale in pietra brasiliana

Se invece volete portare il Brasile sempre con voi potrebbe interessarvi questo bracciale interamente composto con pietra naturale brasiliana che pare abbia anche proprietà energiche e curative su cui però, onestamente, non metteremmo la mano sul fuoco. Su una cosa siamo sicuri, il bracciale è davvero molto bello e non costa un occhio della testa come potrete vedere cliccando sul nostro link.


Insomma, non sappiamo se abbiamo accontentato la vostra curiosità e se le vostre ricerche online puntavano a ciò che vi abbiamo proposto. Ma ci siamo divertiti a girare virtualmente il mondo in un periodo in cui abbiamo la sensazione che i confini dell’esistente corrispondano a quelli del nostro comune di residenza.

Per salutarvi vi lasciamo con la mitica Brazil tratta dal bellissimo album Stone Flower di Antonio Carlo Jobim e usciamo di scena ballando una samba pieni di saudade.